28/02/14 - Il Mediterraneo...

Home Su

 Il Mediterraneo, da "Culla di Civiltà a... "Pattumiera d'Inciviltà" ?
La distruzione in mare dell’arsenale chimico siriano minaccia il Mediterraneo...

di Guido Picchetti

    Dall'amico Stefano Peraino ho ricevuto ieri una e-mail che mi informa di una importante iniziativa in corso finalizzata a bloccare lo sversamento delle armi chimiche siriane nel Mediterraneo, in acque internazionali fra la Grecia e la Sicilia. A promuoverla Anastasia Miliou, Hydrobiologist, Manager & Head Scientist dell' "Archipelagos Institute of Marine Conservation", Greek Ambassador in the EU for Sustainable Fisheries & Maritime Policy.

    Qui a seguire la lettera di Anastasia Miliou diramata insieme ad un documento che, preparato da esperti di Grecia, Italia, Francia e Spagna, è già stato sottoscritto da 41 studiosi ed esponenti di varie nazionalità. Un documento per rafforzare il quale si chiede che altre qualificate adesioni possano a lui pervenire entro le 12 di domani venerdì 28 Febbraio (a.choimes@archipelago.gr).

    La versione italiana integrale del documento da sottoscrivere, appositamente da me richiesta e tempestivamente pervenutami, è leggibile on line in formato acrobat sulla pagina web raggiungibile all'indirizzo url http://www.guidopicchetti.it/140227%20Joint%20Statement%20Italian.pdf. Invito quanti hanno a cuore un tale argomento a leggerlo e possibilmente sottoscriverlo...
 


 

 

From: Anastasia Miliou <a.miliou@archipelago.gr>
Subject: Correction: Joint Statement - Please Sign
Date: 26 Feb 2014 15:11:56 GMT+1

Dear colleagues,

We are writing to you once again in regards to the imminent threat to the Mediterranean, caused by the at-sea destruction of the chemical arsenal of Syria. In this effort to exert pressure to the EU and UN authorities to cancel the process and to immediately identify an appropriate safe land alternative, 41 scientists and environmental organisations from numerous countries have co-signed the attached statement, which was drafted by experts from Greece, Italy, France and Spain. However, we but would like to strengthen our cause by making our voice louder.

For this reason we would like to urge you to co-sign it, (1) either as an organisation by adding your logo, country and website (if authorized to do so), (2) or as an individual scientist by mentioning your full name, country, position as well as (optionally) the institution you work for. For this please send the information mentioned above in an email (logo attached as JPEG).

We would welcome your response by noon (12:00) GMT (UTC+0), Friday the 28th of February to Mr. Argyrios Choimes (a.choimes@archipelago.gr), in order to include your information in the final statement. We apologize for the short notice, but unfortunately time is pressing.

Please help make tis initiative known, by forwarding this email to other colleagues of yours, even if you have already signed. We look forward to working together to protect the Mediterranean.

Kind regards, Anastasia Miliou.

P.S. If you require a version of the statement in a different language, please let us know – it has been translated into Greek, French, Spanish, Italian, Portuguese and Arabic.


Marine Research Base: P.O. Box 42, Mesokampos, Pythagorio, Samos 83102

Link utili:

1) Versione italiana integrale in formato Acrobat del documento "La distruzione in mare dell'arsenale chimico siriano minaccia il Mediterraneo", diramato da Anastasia Miliou, Hydrobiologist, Manager & Head Scientist dell' "Archipelagos Institute of Marine Conservation", Greek Ambassador in the EU for Sustainable Fisheries & Maritime Policy, in data 26/02/14:
- http://www.guidopicchetti.it/140227%20Joint%20Statement%20Italian.pdf.

2) Post del sottoscritto su Facebook a margine di una immagine pubblicata sul suo diario, in data 27/02/14:
- https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10202498627081284&set=a.2217678835826.2117330.1063270409&type=1


3) La pagina web dedicata allo "Joint Statement – Archipelagos Initiative on Syrian Weapons" sul sito dell' "Archipelagos Institute of Marine Conservation":
- http://archipelago.gr/en/joint-statement-archipelagos-initiative-on-syrian-weapons/

4) Indirizzi e-mail:
- a.choimes@archipelago.gr  - a.miliou@archipelago.gr  - argyrios.choimes12@alumni.imperial.ac.uk  - Stefano Piraino
[stefano.piraino@unisalento.it]

---------------------------------------

1/03/2014 - Dal dr. Ezio Amato, Capo Servizio Emergenze Ambientali in Mare presso l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) - Roma, cui avevo inviato la documentazione inerente lo sversamento delle armi chimiche siriane nel Mediterraneo (inviatami a sua volta dal "Archipelagos Institute of Marine Conservation" di cui sopra), ricevo stamani una e-mail il cui testo sono ben felice di riportare qui
integralmente a seguire. Eccolo:

Caro Guido,
felice di cogliere l’occasione per salutarti affettuosamente, segnalo che questa petizione non fornisce informazioni corrette e sembra ignorare il fatto che, militari USA o meno, l’OPCW guida l’operazione e ha fornito tutte le garanzie che, naufragi e asteroidi a parte, non una goccia di prodotto chimico né un grammo di rifiuto solido inquineranno il Mediterraneo. Personalmente, da cittadino italico, mi sento molto onorato di contribuire al disarmo, e da scienziato incaricato di prestare assistenza tecnica all’operazione per la tutela del mare, cerco di far sì che le nostre autorità diffondano le necessarie informazioni ai cittadini in modo chiaro, trasparente, non omissivo e veritiero.
Un forte abbraccio, Ezio.
f.to Dott. Ezio Amato, Capo Servizio Emergenze Ambientali in Mare
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) - Roma
ezio.amato@isprambiente.it

Mia nota a margine su Fb per l'amico Ezio Amato, cui ricambio il forte abbraccio con i migliori auguri per il suo impegno professionale ...

Caro Ezio,
nel ringraziarti per la tua pronta e tranquillizzante risposta in merito alle preoccupazioni legate alle operazioni in corso, vorrei pregarti di farla pervenire possibilmente, per conoscenza almeno, a Anastasia Miliou, Hydrobiologist, Manager & Head Scientist dell' "Archipelagos Institute of Marine Conservation", Greek Ambassador in the EU for Sustainable Fisheries & Maritime Policy, il quale sono certo dalle tue assicurazioni non potrà che trarne soddisfazione. Ritengo inoltre che uno scambio diretto di informazioni tra voi al riguardo possa essere estremamente utile a tutti... Questo il suo indirizzo e-mail: a.miliou@archipelago.gr

Questa pagina è stata aggiornata il 01/03/14.