itaflag.gif (140 byte)  engflag.gif (257 byte)
Home

Il progetto
del Parco


Il Comitato
Pro Parco

Riunioni 1999
Riunioni 2000
Riunioni 2001
Riunioni 2002
Riunioni 2003
Riunioni 2004

 

La 6°Assemblea Generale dei Soci del Comitato Pro Parco
Marino di Pantelleria (2° parte)

Il giorno 28.02.04, nei locali del Centro Culturale “V.Gianporcaro”, alle ore 16.55, hanno inizio i lavori dell’assemblea del Comitato Pro Parco Marino, regolarmente convocata, in continuazione di quelli interrotti il 24.01.04.

Partecipano 24 soci con diritto di voto. Di persona sono presenti 13 soci: Franco PAVIA, Francesco LA FRANCESCA, Mariella MORSELLI, Giorgio MONTESI, Guido PICCHETTI, Roberto BORRELLI, Walter PANE, Flaviano GORRERI, Tania GANCI, Saro CAPPADONA, Gianfranco SBORGIA, Coord/to Terr/le Marevivo (rappresentante G. Picchetti), Ass/ne Amici di Pantelleria (rappresentante G. Montesi). Sono rappresentati per delega 11 soci: Giustino PIAZZA (da F. Pavia ), Maria GHELIA e Nando CIONTI (da M. Morselli). Giovanni RUSSO (da G. Picchetti), Francesca MONTESI, Ilario MONTESI, Adriana MALTAURO, e Niccolò MONTESI (da G. Montesi), Raniera PICCOLOMINI, Gabriele MONTESI e Alessandra MONTESI (da R. Borrello).

Presiede la riunione il membro del direttivo dimissionario, Franco Pavia. Accertata la validità della riunione, il presidente introduce ai lavori, invitando ad esporre proposte per il rinnovo del direttivo, del presidente dell’associazione e del presidente del Comitato Scientifico.

- Walter Pane interviene ponendo, come preambolo, due problemi ai quali il nuovo direttivo deve trovare una soluzione, proponendo appropriate modifiche allo Statuto:

  • il presidente del comitato scientifico attualmente viene eletto dall’assemblea; sarebbe opportuno procedere diversamente;

  • il presidente dell’associazione dovrebbe essere il Sindaco di Pantelleria.

Riferisce che in base a consultazioni avute con diversi soci ha una lista di candidati da proporre:

  • - Saro Cappadona, presidente dell'associazione

  • - Francesco La Francesca, segretario generale

  • - Vincenzo De Martino, presidente del comitato scientifico

  • - Piero Ferrandes, consigliere

  • - Antonio D’Ancona, consigliere

  • - Walter Pane, consigliere

  • - Flaviano Gorrieri, consigliere

- Guido Picchetti interviene, affermando che le dimissioni di Franco Bianchi sono state un colpo negativo per la vita del Comitato, e legge la e-mail inviata a Bianchi il 28.01.04. Non avendo avuto risposta ha scritto allora al socio Giovanni Russo. Viene data lettura della lettera inviata a Russo e della risposta di questi. Viene inoltre letta anche una lettera di dimissioni dal Comitato del socio Marvasi.
Infine legge una e-mail di Franco Bianchi che chiarisce che non aveva ricevuto l’e-mail precedente a causa di virus nel computer e  interviene sulla vita interna al Comitato Pro Parco garantendo ampio credito sui meriti scientifici e professionali di  Giovanni Russo.
Guido Picchetti dà la sua disponibilità a continuare come segretario generale dell’associazione qualora risultasse eletto presidente Franco Pavia e risultasse eletto presidente del Comitato Scientifico Giovanni Russo.

- Franco Pavia ringrazia Guido Picchetti per la stima manifestatagli ma dice di non potere accettare la sua proposta. Vuole stare nell’associazione da semplice socio.

- Gianfranco Sborgia (rivolgendosi a Walter Pane) chiede se la lista di candidati è modificabile.

- Walter Pane risponde di no perché la squadra deve essere affiatata.

- Gianfranco Sborgia cerca di riassumere i significati che dovrebbe avere un’associazione come il Comitato Pro Parco, il cui lavoro si affianca ad altri enti che hanno il potere di decidere: l’azione del Comitato è di proposta e pungolo perché le Autorità decidano a favore dell’area marina protetta. Ritiene che Pane e Picchetti possano stare entrambi nel Direttivo, insieme a Montesi, La Francesca e Cappadona.

- Giorgio Montesi afferma che il Comitato Pro Parco Marino deve essere da stimolo per le pubbliche Autorità e che, di conseguenza, è prioritario riallacciare i rapporti con le Autorità. Per questo è importante che nel direttivo ci siano persone che stanno a Pantelleria, persone affiatate che possano lavorare l’una accanto all’altra. Prima riallacciare i rapporti con le autorità, poi le modifiche allo Statuto.

- Saro Cappadona condivide l’intervento di Giorgio Montesi e ringrazia Walter Pane per l’onore conferitogli, candidandolo a presidente, ma dichiara che a fare il presidente dovrebbe essere proprio Walter Pane che ha le qualità e la passione adatta. Accetta di candidarsi come membro del direttivo.

- Flaviano Gorreri, rispondendo a Sborgia chiede se Guido e Walter, entrambi nel direttivo, potranno lavorare insieme.

- Saro Cappadona interviene per sottolineare come uno dei limiti della cultura meridionale sia quello di voler cercare di essere “insieme tutti”, a scapito della ricerca di gruppi coesi che possano produrre di più. Due fuoriclasse nella stessa squadra è meglio che non giochino.

- Roberto Borrelli afferma che due sono gli obiettivi per il nuovo direttivo:

  • affiatamento della squadra

  • riallacciare i rapporti con le autorità.

- Guido Picchetti concorda con Roberto Borrelli ed aggiunge che nei rapporti con le autorità non si debba essere ambigui. Afferma che vedrebbe benissimo Walter Pane nel direttivo con un presidente autorevole e con Giovanni Russo presidente del Comitato Scientifico.

- Francesco La Francesca chiarisce che non si può essere in rotta con il Comune a cui il nuovo direttivo dovrebbe ufficialmente chiedere scusa.

Alle ore 17.40 entra il socio Piero FERRANDES. Pertanto il numero di soci partecipanti (di persona o per delega) con diritto al voto sale a 25.

- Franco Pavia ritiene che la lettera dura e pur sopra le righe di Giustino Piazza considerata per quello che effettivamente è stata: uno sfogo di un presidente sulle mancate risposte ed azioni del Comune, più volte lamentate nelle riunioni di direttivo. Comunque Giustino Piazza, con generosità, si è dimesso e non ha nessun senso, ora, pensare di qualificare il nuovo direttivo andando a chiedere scusa al Comune.

- Guido Picchetti ritiene che i rapporti con il Comune non possano esser di sudditanza.

- Walter Pane afferma che i buoni rapporti con il Comune vanno ricercati con pazienza, anche dando significato ai luoghi in cui riunirsi, come avveniva prima quando ci si incontrava nell’aula consiliare.

- Guido Picchetti ribatte che a non avere dato segni di collaborazione è stato il Comune.

- Piero Ferrandes interviene per dire che è importante avere buoni rapporti con il Comune.

- Guido Picchetti aggiunge che è importantissimo, purchè si sappia anche dire no, non solo e sempre si.

- Roberto Borrelli interviene per dire che il modo utilizzato dal presidente Piazza è stato sbagliato. Giustino è stato irresponsabile.

- Francesco La Francesca propone di fare intervenire alle riunioni del direttivo un delegato del Comune.

- Giorgio Montesi è dell’idea che, dopo quella lettera del presidente, è difficile che in Comune accettino.

- Walter Pane è d’accordo sulla proposta di inserire Giovanni Russo come presidente del Comitato Tecnico Scientifico, ma, aggiunge, che sarebbe prematuro dal momento che decadrebbe con le modifiche allo Statuto che si attueranno tra qualche mese. Ad un ruolo temporaneo potrebbe andare Vincenzo Di Martino.

- Guido Picchetti predispone le schede per votare liberamente su ogni singolo componente del nuovo direttivo e in segreto.

- Giorgio Montesi propone che si voti su determinate proposte coinvolgenti l’intero gruppo e che si voti in modo palese.

Visto lo Statuto, si accoglie la proposta di Giorgio Montesi. C’è una sola proposta di lista su cui votare:

  • Walter Pane, presidente dell'associazione

  • Vincenzo Di Martino, presidente del comitato scientifico

  • Francesco La Francesca, segretario generale

  • Piero Ferrandes, consigliere

  • Antonio D’Ancona, consigliere

  • Saro Cappadona, consigliere

  • Flaviano Gorrieri, consigliere

Essa riceve la maggioranza dei voti (15 su 25).

Votano a favore: Francesco La Francesca, Giorgio Montesi, Roberto Borrelli, Walter Pane, Flaviano Gorreri, Saro Cappadona, Piero Ferrandes, Ass/ne Amici di Pantelleria, Francesca Montesi, Ilario Montesi, Adriana Maltauro, Niccolò Montesi, Raniera Piccolomini, Gabriele Montesi, e Alessandra Montesi

Voti contrari: nessuno

Astenuti: Tania Ganci, Mariella Morselli, Franco Pavia, Guido Picchetti, Gianfranco Sborgia, Coord. Terr. Marevivo-divisione sub di Pantelleria, Maria Ghelia, Giustino Piazza, Giovanni Russo, Nando Cionti.

Nelle varie ed eventuali, Walter Pane ripropone l’esigenza di cambiare lo Statuto, così come detto in precedenza.

Alle ore 18.25 la riunione ha termine. Del che è verbale.

F.to Il presidente dell'Assemblea Franco Pavia.

Pantelleria, 28/2/04.

copyright: Comitato Pro Parco Marino di Pantelleria
c/o Ass. Tur. Pro-Loco di Pantelleria - P/za Cavour - cap. 91017 (TP)

webmaster: Guido Picchetti - Aggiornato il 17/05/2004