La MCSD

Home Su Barcelona Convention Le nuove 12 SPAMI Med Plan Action Protocolli UNEP-MAP Struttura del MAP Attività del MAP I Focal Points La MCSD I RACS Nagoya 2010 UNEP Regional Seas UNEP 12° Gl. Meeting UNEP MAP News
 

Dal sito UNEP / MAP - United Nations Environment Programme - Mediterranean Action

LA COMMISSIONE MEDITERRANEA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE (MCSD)

La creazione nel 1996 della MCSD impegna le parti contraenti a ricercare lo sviluppo sostenibile e ad attuare, a livello regionale e nazionale, le decisioni del Vertice e della Commissione delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

La MCSD è costituita da 46 paesi membri: 22 permanente, in rappresentanza di ciascuna delle parti contraenti della convenzione di Barcellona, nonché 24 rappresentanti a rotazione della Comunità più allargata (enti locali, imprese, ONG, comunità scientifica, organizzazioni intergovernative ed eminenti esperti) e 14 membri supplenti, che in linea di principio hanno un mandato di 2 anni.

La MCSD valuta le questioni principali di sviluppo sostenibile emergenti da comuni preoccupazioni per i paesi della regione o stabilite nelle agende internazionali e regionali. Trasmette quindi proposte e raccomandazioni alle parti contraenti.

La MCSD funge da tramite tra i quadri globali e regionali da un lato e le politiche nazionali e a livello locale dall'altro. Il MCSD, inoltre, migliora la cooperazione tra i paesi della regione e permette le sinergie tra il sistema MAP e altre istituzioni e iniziative riguardanti la regione.

La MCSD si riunisce fisicamente con ritmo semestrale. Nell'intervallo di tempo tra due riunioni, i gruppi di lavoro appositamente costituiti si dedicano a ricercare e discutere su questioni specifiche di sviluppo sostenibile di rilevanza per la regione, implementando in tal modo il programma delle riunioni biennali della MCSD.

L'unità di coordinamento del MAP assicura il ruolo di segretariato della MCSD e coordina i diversi gruppi di lavoro su base permanente. I Centri Regionali di Attività del MAP e appositi programmi specializzati forniscono supporto tecnico e organizzativo ai rispettivi campi di responsabilità.

Oltre alle raccomandazioni presentate alle parti contraenti sulle specifiche sfide mediterranee - ad es. energia e cambiamento climatico; informazione e comunicazione; gestione integrata delle zone costiere; gestione della domanda di acqua, inquinamento marino; indicatori di sviluppo sostenibile; turismo sostenibile; accordi commerciali; sviluppo urbano; ecc - la MCSD ha fornito finora importanti input alla formulazione della strategia mediterranea per lo sviluppo sostenibile (MSSD) e alla sua attuazione a livello nazionale.

NB. - Libera traduzione dalla pagina web http://www.unepmap.org/index.php?module=content2&catid=001017002


(copyright Guido Picchetti)

Questa pagina è stata aggiornata il 07/11/13 .