E-mail 7/03/10

Home Su E-mail 21/01/10 E-mail 25/01/10 E-mail 8/02/10 E-mail 20/02/10 E-mail 3/03/10 E-mail 7/03/10

 LA RIUNIONE IN COMUNE DEL 5/03/10

In questa pagina è riportata la corrispondenza e-mail intercorsa successivamente all'Incontro tra Amministrazione Comunale e cittadinanza svoltosi il 5/03710, a partire dalla comunicazione inviata dal sottoscritto a tutti gli amici iscritti in apposita lista.

horizontal rule

COME DAR TORTO AL FRONTE DEL NO ? "LA PISTOLA FUMANTE"

7/03/10, ore 8.34 - E-Mail inviata da GUIDO PICCHETTI [gpicchetti@libero.it] agli amici iscritti nella lista "AMP DI PANTELLERIA": 'Angela Siragusa'; 'Angelo Renato Mojetta'; 'Arturo Caravello'; 'Eddy Famularo'; 'Fabio Chiolo'; 'Francesco Pavia'; 'Franco Andaloro'; 'Franco Bianchi'; 'Gianfranco Sborgia'; 'Gigi Dal Bon'; 'Giovanni Fulvio Russo'; 'Giulia Mo'; 'Giustino Piazza'; 'Leonardo Abelli'; 'Maria Ghelia'; 'Mariagrazia Graziano'; 'Mariella Morselli'; 'Michele Tremarco'; 'Paolo Colantoni'; 'Renato Chemello'; 'Roberto Greco'; 'Roberto Leoni'; 'Siegfried Buck'; 'Silvano Riggio'; 'Vincenzo Di Martino - CNR'

Cari Amici, Vi unisco il documento inviatomi da Fabio Chiolo intorno al quale si è ritrovato il fronte del “NO”, il gruppo che ha fatto la sua bella entrata sulla scena dell’Aula Consiliare del Comune in occasione dell’ultima riunione del 5 Marzo. Come dargli torto ? Guardate la lista dei convenuti a quel “Tavolo Tecnico” riunitosi il 31 Luglio 2009. Quel verbale è la famosa “pistola fumante” che mancava tra tutti i documenti da me ripescati e portati alla Vs/ attenzione in questi ultimi tempi; documenti che testimoniavano l’ininterrotta attività “non del tutto chiara” svolta da alcuni “personaggi” dopo l’affossamento nel 2004 del Comitato Pro Parco Marino di Pantelleria, per arrivare alla realizzazione (e ai finanziamenti collegati) dell’AMP, divenuta negli ultimi tempi addirittura “Parco Nazionale” (grazie ad un ancora dubbio collegamento con la già esistente Riserva Terrestre Orientata), e quindi meritevole di maggiori considerazioni (…e di maggiori finanziamenti).

Tra i partecipanti a quel Tavolo Tecnico, a parte i due prestigiosi esponenti panteschi del mondo politico (il ministro Fazio e l’on. Mannino) utilizzati per dar maggior peso al “Tavolo”, troviamo, come consulente del Comune l’uno, e come responsabile economico del Comune l’altro, proprio i due “personaggi” (Angelo Cantoni e Salvatore Belvisi, tanto per non far nomi), che sono stati tra i responsabili diretti e indiretti dell’affossamento del Comitato Pro Parco nel 2004 e anni seguenti (leggete l’e-mail inviata recentemente dal Presidente del Comitato Pro Parco allora in carica Avv. Giustino Piazza, se ancora avete bisogno di una prova…).  E  chi è stato preso in giro, stavolta, oltre alla cittadinanza isolana e ai veri operatori panteschi del settore mare, è stato proprio il rappresentante del Ministero dell’Ambiente Dr. Cosentino che, sotto le pressioni interessate degli “esperti”  dell’Amministrazione Comunale (con  “agronomi” ed “economisti” in primo piano, ma senza alcun vero esperto di mare), viene convinto della necessità di dover far presto, e finanzia quindi quelle ricerche “fasulle” commissionate all’ISPRA e all’ARPA Sicilia, ignorando tutto il lavoro passato svolto per avere un vero e convinto "SI" da parte di tutta l’isola…

Come dar torto a questo fronte del “NO” ?

PS - A seguire il documento in questione:

 

                                                                                       

MINISTERO DELL'AMBIENTE
REGIONE SICILIANA
COMUNE DI PANTELLERIA

VERBALE

L'anno duemilanove. i! giorno trentuno del mese di luglio alle ore 19:30 si è tenuta la riunione del primo tavolo tecnico per la istituzione del Parco Nazionale Isola di Pantelleria.

Sono presenti:
Salvatore G.Gabriele, Sindaco Comune di Pantelleria
Dott. Aldo Consentino, Ministero Ambiente Direttore Generale
Avv. Rossana Interlandi, ARTA Direttore Generale Territorio
Dott. Fulvio Bellomo, Direttore Azienda Delle Foreste
!ng. Maurizio Agnese, ARTA Direttore Generale Urbanistica
Dott, Ferruccio Fazio, Sottosegretario Min. Sanità
On. Calogero Mannino, Senatore della Repubblica

Dott. Salvatore Di Martino, ARTA - Territorio Serv. 6 - Parchi e Riserve
Dot!. Antonino Maggio, ARTA - Territorio Serv. 6 - Parchi e Riserve
Arch. Elisabetta Rallo, ARTA - Urbanistica Serv. 3
Dott. Vetrano Silvio, Ministero Ambiente
Dott. Diego Martino, Ministero Ambiente
Dott.ssa Puccini Marina

Dott. Pietro Selvaggio, Soprintendenza del Mare
Ing. Mario Spatafora, Azienda Demanio Foreste Serv. 4
Dott. Angelo Cantoni, Consulente Comune di Pantelleria
Ing. Gaspare Inglese, Resp.Urbanistica Comune di Pantelleria
Dott.ssa Angela Siragusa, Assessore Ambiente Turismo
Dott. Salvatore Belvisi, Resp. Sviluppo Economico Comune di Panielleria

II Sindaco di Pantelleria fa una breve relazione sull'iter seguito per l'istituzione del Parco Nazionale Isola di Pantelleria rilevando come Pisola abbia una connotazione fortemente agricola e che il paesaggio è stato disegnato dall'uomo nella sua opera millenaria, lasciando testimonianze di agricoltura eroica che va rilanciata, oltre a manufatti e segni che costituiscono oggi un grande patrimonio archeologico.

Il Sindaco propone una prima proposta di perimetrazione del parco terrestre e dell'area marina protetta, che viene illustrata. Su invito del Sindaco interviene il Don. Angelo Cantoni, consulente del Comune di Pantelleria, i] quale fa una breve relazione sulla attuale situazione vincolistica, utilizzando una carta riportante tutti i livelli di vincoli presenti sul territorio dell'Isola di Pantelleria.

L'Avv. Interlandi propone, che nelle more delle attività formali per definire l'intesa Stato-Regione al fine di istituire il Parco, siano attivate tutte quelle attività di concertazione e coinvolgimento necessarie per eliminare i tempi morti che rallentano il lavoro di istituzione, e offrire ai decisori politici nazionali e regionali un prodotto definito, prevedendo una conclusione del procedimento entro la primavera del 2010.

La proposta viene condivisa anche dal Dott. Cosentino.

A tal fine il tavolo rileva l'opportunità di istituire due gruppi di lavoro tecnico, uno per il parco terrestre e un altro per il parco marino, ampliandi e così costituiti:

Parco Terrestre: Ministero Ambiente, ARTA, Assessorato Regionale Agricoltura Azienda Foreste, Comune di Pantelleria, Provincia di Trapani, Sovrintendenza BB.CC.AA., Genio Civile di Trapani, Consorzio Pantelleria Ricerche, Dipartimento di Archeologia dell'Università di Bologna, Cooperativa Produttori Capperi.

Parco marino: Ministero Ambiente, ARTA, Comune di Pantelleria, Sovrintendenza del Mare, Consorzio  Pantelleria Ricerche, Diving Cala Levante in rapprentanza di tutti i diving dell'isola.

Alle ore 21:00 si chiude la seduta con aggiornamento all'indomani per la ricognizione fisica dei luoghi.

Letto firmato e sottoscritto
Pantelleria il 31 Luglio 2009
 

horizontal rule

CONSIDERAZIONI SUL DIBATTITO RISERVA MARINA DEL 5/03/10
NELL'AREA CONSILIARE DEL COMUNE DI PANTELLERIA

7/03/10, ore 12,30 - E-Mail inviata da GIGI DAL BON ("Network Pantelleria")

Vorrei fare alcune riflessioni sulla riunione del 5/3 u.s.
Più che di "Riserva Marina si …" o "Marina Riserva no …" penso sia più sensato, vista la situazione attuale del pesce intorno a Pantelleria, parlare di "ripopolamento si" o "ripopolamento no".

A questo punto non ci sarebbero dubbi sul "ripopolamento si". Stabiliamo piuttosto come fare ciò e chiariamo alcune cose che comunque sono incompatibili con la "riserva" e con il "ripopolamento":

1 ) I due canali consigliati a petroliere e navi porta-containers fra Pantelleria e Tunisia sono, per traffico, al secondo posto al mondo, e quindi servono controlli efficienti per evitare lavaggi di cisterne e quant’altro, tutta sporcizia che finisce sulle coste dell’isola .

2 ) L’immondizia che arriva dal mare va continuamente monitorata e raccolta, così da lasciare la costa pulita.

3 ) Occorre il rispetto delle leggi vigenti e chiarire l’equivoco tra i 50 metri di profondità e le due miglia dalla costa intesi come limite di zona aperta alla pesca .

Detto questo parliamo pure di ripopolamento.

Per raggiungere l’obiettivo "ripopolamento" basterebbero. la volontà popolare e il rispetto delle regole già vigenti, con comportamenti adeguati e condivisi, comportamenti però fino difficili da ottenere senza un'ulteriore specifica regolamentazione, da tutti già in partenza condivisa.

Fatte le dovute considerazioni ho molto apprezzato la proposta del Sig. Arturo Caravello sostenuta dai sigg. Guido Picchetti e Fabio Chiolo, per altro applaudita calorosamente anche dai presenti alla riunione, proposta la quale, senza vincolare troppo l’Isola, offre certamente più vantaggi che svantaggi .

Secondo questa proposta, la riserva utilizzerebbe come area principale di ripopolamento quel vasto pianoro roccioso che, a 20 miglia di distanza dalla nostra isola, viene denominato Banco di Pantelleria, e, come area secondaria costiera di protezione, la zona antistante l'Arenella (dalla radice del molo di ponente del porto di Pantelleria alle grotte di Punta Fram), con il possibile utilizzo dei capannoni a mare per gli Istituti di Ricerca Marina che necessariamente dovranno  sorgere a corredo dell'AMP.

Una tale proposta darebbe un ritorno di assoluto prestigio e di facile controllo. Penso che questa sia l’idea da approfondire. Inoltre la mia personale opinione è che si potrebbe approfittare delle aree a terra dell'Arenella, libere da vincoli preesistenti, in primo luogo per creare uno sfogo verde a lato del Paese con la realizzazione di un laghetto artificiale di acqua dolce (utilizzando la “Bovira” esistente), e in secondo luogo per collegare Bue Marino a Mursia con una pista ciclabile che, by-passando le banchine interne del porto, consenta di recuperare i lavori fatti all'Arenella e al Bue Marino attualmente inutilizzati e inutilizzabili. Ne deriverebbe una magnifica passeggiata e il tutto avrebbe un senso per portare la zona protetta tra la gente e dare respiro al Paese di Pantelleria.

Penso che queste riflessioni possano essere discusse ed approfondite in una prossima riunione che il nostro Network intende organizzare allo Sporting Club e di cui vi daremo notizia nei prossimi giorni .

Il responsabile di "NetWork Pantelleria" Gigi Dal Bon .

horizontal rule

(copyright Guido Picchetti) 

Questa pagina è stata aggiornata il 11/10/10 .