E-mail 8/02/10

Home Su E-mail 21/01/10 E-mail 25/01/10 E-mail 8/02/10 E-mail 20/02/10 E-mail 3/03/10 E-mail 7/03/10

8/02/2010 - E-mail inviata  da Fabio Chiolo , responsabile del gruppo di discussione su Facebook "AREA MARINA PROTETTA  PANTELLERIA", al sottoscritto

Ciao Guido, ho seguito il tuo consiglio e ho mandato una mail ha tutte le persone che hanno fatto del lavoro di studio nelle acque dell'isola, traendo spunto dalle notizie pubblicate nel tuo sito. Ad oggi ho ricevuto risposta dal dott. Franco Bianchi,  di cui ti inoltro la risposta,  che reputo interessante





ed esaustiva, col proposito di una sua pubblicazione, dopo che ne avrò ricevuto il dovuto permesso, cosa che invito a fare anche te nel tuo sito, nello specifico riguardante l'area protetta. che ne dici?
Un saluto caro, :-) Fabio

horizontal rule

8/02/2010 - E-mail inviata da Fabio Chiolo a Franco Bianchi già Presidente del Comitato Scientifico del CPPM di Pantelleria

Stimatissimo Sig. Franco,
sono un amico di Guido Picchetti ed ho avuto pochi giorni fa un incontro con lui ed uno scambio di idee al riguardo della costituenda "area marina protetta" di Pantelleria.

E' evidente che l'esigenza - per noi che il mare dell'isola lo abbiamo nelle vene (io sono un ex sub, che ha dovuto smettere di praticare dopo due embolie midollari, di cui porto addosso segni evidenti, e che opera nel mare con una barchetta che si chiama MARIA ANTONIETTA, facendo dei giri un pò speciali) - è quella di non lasciare che tutta la gestione dell'avvenimento sia unicamente nelle mani di coloro che ... poco hanno veramente a che fare con il nostro mare.

Mi sono preso la briga di creare un gruppo di discussione su Facebook e vorrei invitarLa ad iscriversi, per dare un contributo critico, propositivo e conoscitivo, quale presidente






del  Comitato  Scientifico  del  Comitato Pro Parco  di Pantel-leria. Mi permetto questa iniziativa e quindi di disturbarla, soltanto perchè lo stesso Guido mi ha spronato a farlo, non nascondendole tutto il mio interesse ed entusiasmo.

Sono anche a caccia di tutte le notizie scientifiche degli studi fatte nel mare dell'isola, con l'obbiettivo di unirle con le esperienze e le conoscenze degli operatori locali, senza nessuno escludere, al fine di presentare sul tavolo di lavoro, che si costituirà con tutti gli operatori locali e l'amministrazione, una relazione "popolare" capace di confrontarsi, anche a completamento, con gli studi che saranno eseguiti adesso, troppo brevi nella durata per una approfondita conoscenza.

Mi auguro di trovarla disponibile e la ringrazio comunque. Un caloroso saluto, Fabio

horizontal rule

8/02/2010 - E-mail di risposta inviata da Franco Bianchi a Fabio Chiolo

Gent.mo sig. Chiolo
La ringrazio per la sua lettera, dalla quale traspare un grande amore per il mare della SUA isola. Dal canto mio, ho iniziato ad interessarmi di Pantelleria solo dal 2001, stimolato dall’amico Guido, ed a partire da quella data ho condotto una serie di osservazioni sulle caratteristiche fisico-chimiche e sulle comunità planctoniche delle sue acque costiere.

I risultati ottenuti sono stati, ovviamente, frammentari e parziali, data la brevità dei campionamenti e la scarsità dei fondi a disposizione (pochi denari offerti dal Comitato ProParco Marino, un contributo del mio Istituto, uno mio personale più la grande ospitalità di Guido e Mariella), ma se non altro hanno caratterizzato la distribuzione verticale di alcune variabili ambientali (temperatura, salinità, densità, ossigeno disciolto, nutrienti) e biologiche (clorofilla, fito- e zooplancton) all’inizio ed al termine della stagione estiva nelle acque costiere, e di verificare la loro variazione a breve scala temporale presso la Secca della Ficara. Le problematiche scientifiche incontrate sono state veramente entusiasmanti dal punto di vista oceanografico: Pantelleria è un vero laboratorio naturale!

In questo modo si è dato inizio ad un minimo di base di dati nell’ottica di uno studio di ampio respiro, da compiersi almeno in un biennio-triennio, prima della costituzione di ogni AMP. In base a questi risultati abbiamo pubblicato alcuni brevi lavori e, congiuntamente al collega dr. Vincenzo Di Martino del CNR-IAMC, studioso dei fondali dell'Isola, nonchè esperto di bionomia bentonica in studi su altre AMP, abbiamo  stilato  due  programmi  relativi  ad  uno  studio  di





fattibilità integrato e propedeutico alla creazione dell’AMP, il mio focalizzato sullo studio delle variabili ambientali e del plancton, quello del dr. Di Martino sulle biocenosi di fondo.

Questi programmi di ricerca sono stati consegnati all’ARPA Sicilia ed al Comune di Pantelleria nel 2005. Da allora, tutto è rimasto lettera morta… Lo scorso settembre, quando ero sull’isola a condurre uno studio su temperatura e campo di corrente (interamente a mie spese), sono stato contattato dal Sindaco e dall’Assessore all’Ambiente per valutare la mia disponibilità a fornire collaborazione per la creazione dell’AMP, richiesta alla quale ho risposto affermativamente con grande entusiasmo. Poi di nuovo il silenzio...

Il resto è storia recente: le mail di Guido, l'assemblea del Comune, l'affidamento dello studio ad ARPA e ISPRA, ecc. ecc., senza nessuna richiesta ufficiale fatta né al sottoscritto né al dr. Di Martino, tuttora Presidente del Comitato Scientifico del Comitato ProParco Marino. Che dire? Che probabilmente non si sente il bisogno di coinvolgere chi ha VERAMENTE lavorato in campo, d’altronde cosa non nuova in Italia…

Che fare? Nulla, i giochi sono già stati fatti. D'altronde, cosa vuole 'sto veneziano in Sicilia? Concludendo, consiglio a Lei, ed ai Panteschi entusiasti come Lei, di vigilare attentamente che l'AMP di Pantelleria, se e quando verrà formalizzata, non diventi un feudo privato. A buon intenditor...

Cordialmente La saluto,
Franco Bianchi

horizontal rule

8/02/2010 - Mia e-mail di risposta a Fabio Chiolo

Ciao Fabio...
Penso che la risposta di Franco Bianchi alla tua e-mail chiarisca perfettamente la situazione in cui ci troviamo ora a proposito dell'AMP, e dia a te e a tutti coloro (panteschi e non) che amano davvero il MARE ottime indicazioni su come convenga agire in vista della prossima istituzione dell'AMP di Pantelleria. Certamente pubblicherò sul mio sito la tua e-mail (che per completezza di informazione mi farebbe piacere  corredare   dei vari indirizzi e-mail  cui  l'hai indiriz-



zata), e a seguire la risposta di Franco Bianchi, decisamente esaustiva. Puoi fare tu pure altrettanto sullo spazio che hai dedicato su Facebook all'AMP di Pantelleria. Sono sicuro che quanto Franco ti ha scritto non è affatto riservato. Chi ha orecchie per sentire, dovrà e potrà sentire... E prendi pure dal mio sito tutto il materiale che ti serve. Nessun problema ... E' lì per questo.

Con un abbraccio, Guido.

horizontal rule

11/02/2010 - E-mail di risposta inviata da Vincenzo Di Martino a Fabio Chiolo in risposta a lettera analoga a quella inviata l'8/02/10 a Franco Bianchi

Gent.mo Fabio,
la ringrazio per la stima accordatami pur senza conoscermi. Evidentemente le maldicenze sul mio conto sono inferiori a quanto credessi.

Mi rammarica molto che lei non possa più godere delle bellezze del mare dal didentro; il mare rimane comunque meraviglioso da qualsivoglia prospettiva.

Venendo alla questione Facebook e AMP non ho alcuna difficoltà ad iscrivermi, ma le preannuncio che non riuscirò ad essere un amico attivo del gruppo visto che gli impegni di lavoro mi tengono spesso lontano da casa e dall'ufficio. Spero, comunque, che il mio piccolissimo contributo possa essere di una qualche utilità alla "nostra" causa anche se concordo in pieno con quanto scrittole da Franco Bianchi in merito alle politiche gestionali degli studi propedeutici all'istituzione della AMP di Pantelleria.

Del resto quale prova più tangibile se non il fatto che le proposte di progetto di studio presentate nel 2005 all'ARPA Sicilia e al Comune di Pantelleria sono finite nel tritarifiuti. Per la precisione le due proposte furono sottoscritte da Fran-






co Bianchi in qualità di ricercatore dello ISMAR/CNR e da Leonardo Tunesi in qualità di Dirigente di ricerca dell'ICRAM (oggi ISPRA), infatti in quegli anni io ero uno dei tanti ricercatori precari dell'ICRAM e perciò la proposta di P.R. fu trasmessa a firma del mio direttore di Dipartimento, per l'appunto Tunesi.

In conclusione non posso far altro che esortare tutti voi che vivete a Pantelleria a vigilare molto attentamente su quanto accadrà nei prossimi mesi e a chiedere conto agli amministratori locali di tutti gli atti che verranno approvati e delle azioni che saranno messe in essere al fine di rendere il più difficile possibile la vita a chi verrà a pontificare su Pantelleria senza magari aver mai seriamente indagato sulle realtà socio economiche e ambientali dell'isola.

Del resto, chieder conto di come vengono spesi i soldi pubblici (cioè nostri) è un diritto di qualsiasi cittadino. Un caro saluto a tutti.

Vincenzo Di Martino - CNR
vincenzo.dimartino@cnr.it

horizontal rule

(copyright Guido Picchetti) 

Questa pagina è stata aggiornata il 11/10/10 .